Pubblicità su Facebook Ads: le inserzioni non sono un optional

Sai cos’è Facebook Ads, vero? Si tratta della piattaforma che consente alle aziende di farsi pubblicità su Facebook. Grazie a questo strumento, puoi far vedere gli annunci a pagamento dei tuoi prodotti o servizi a target precisi, identificati da utenti che puoi scegliere in base a parametri come età, interessi, posizione geografica, ambito lavorativo e così via.

Sicuramente mettere a punto un buon piano editoriale social è imprescindibile per raggiungere strategicamente target differenti, da individuare profilando le personas. Ma creare contenuti stimolanti per avvicinarsi agli obiettivi che si intende raggiungere non basta più. Ormai da qualche anno, le modifiche all’algoritmo hanno progressivamente abbassato sempre di più la portata organica dei contenuti, cioè il numero di persone che vedono i tuoi post senza che tu abbia speso soldi.

Dare visibilità ai contenuti della tua fan page attraverso investimenti in Facebook Ads è diventata, quindi, una vera e propria “imposizione”, da cui è veramente difficile liberarsi se si ha intenzione di rendere il social media marketing uno strumento in grado di far crescere il tuo business. Ma come si fa pubblicità su Facebook?

 

Facebook Ads: come funziona

Facebook Ads funziona come un’asta tra inserzionisti, che concorrono tra loro per far vedere i propri annunci al target desiderato. Il social attribuisce a ogni annuncio un punteggio tra 1 e 10, in base alla rilevanza con gli utenti a cui è destinato. Al crescere di engagement e interazione, di pari passo aumenta il punteggio e più si alza questo valore, più è probabile che l’annuncio costerà di meno.

Su questa piattaforma pubblicitaria, puoi scegliere di pagare in base a:

  • Impression, cioè ogni visualizzazione dell’annuncio. Ottima se si punta a farsi vedere dal maggior numero di persone.
  • Click, quindi solo quando l’utente clicca sull’inserzione. Da preferire se l’obiettivo è far arrivare gli utenti sul sito o sulla landing.
  • Action, che addebita solo il costo di una precisa azione, come l’acquisto di un prodotto o l’iscrizione alla newsletter.

 

Struttura delle campagne in Facebook Ads

La struttura delle campagne in Facebook Ads è gerarchica ed è estremamente simile a quella presente in Google AdWords. Anche qui ci sono 3 livelli: la campagna, formata da uno o più gruppi di annunci, a loro volta composta da uno o più singole inserzioni.

pubblicità-su-facebook-ads-struttura-gerarchica-campagna
Pubblicità su Facebook Ads: la tipica struttura delle campagne

Nel primo livello, quello della campagna, si decide un elemento fondamentale, che influenza tutto ciò che viene dopo: l’obiettivo.

Nel livello successivo, il gruppo di annunci, si può stabilire il target, il budget, la programmazione e i posizionamenti.

Infine, ci sono le singole inserzioni. In quest’ultimo livello, si decidere la tipologia di annuncio, inserire i testi, la call to action e i link su cui far approdare l’utente, se presenti.

 

Pubblicità su Facebook: obiettivi e target

Perché hai intenzione di farti pubblicità su Facebook? In base ai tuoi obiettivi, la piattaforma ti permette di scegliere tra questi obiettivi:

pubblicità-su-facebook-ads-obiettivi-campagna

  • Notorietà del brand. Obiettivo preferibile per chi, come multinazionali o comunque grandi aziende, prepara campagne destinate solo a fare branding.
  • Copertura. L’ideale se si vuole far vedere al numero più alto di singoli utenti, tra quelli ritenuti in target.
  • Traffico. Da selezionare se si ha intenzione di aumentare il traffico sul sito o sulla landing.
  • Interazione. Un post della pagina stimola engagement già a livello organico? Puoi scegliere di aumentarne l’efficacia con questo obiettivo.
  • Installazioni dell’app. Per spingere con le Facebook Ads i download della tua app.
  • Visualizzazioni del video. Sempre più amati, sempre più popolari, i video sono una tipologia di contenuto strategica per ottenere buoni risultati.
  • Generazione di contatti. La lead generation è un’attività molto importante, su Facebook puoi ottenere i contatti che ti interessano in due click.
  • Messaggi. Vuoi instaurare una conversazione con i tuoi prospect? Messenger è sempre più centrale nella social strategy.
  • Conversioni. Vuoi che le persone facciano un’azione precisa dopo aver visto la tua inserzione? Scegli quest’obiettivo.
  • Vendita dei prodotti del catalogo. Perfetto per chi gestisce un e-commerce.
  • Visite al punto vendita. Un po’ come l’obiettivo Copertura, ma permette di raggiungere risultati migliori alle aziende con diversi store.

E il target? Sono tantissime le combinazioni possibili, in base a diverse categorie da definire come età, luogo, interessi e così via. Si tratta sicuramente di un elemento decisivo per un’efficace pubblicità su Facebook. Così importante che dedicheremo alla definizione del pubblico un post specifico: continua a seguirci!

Nel frattempo, ti invitiamo ad applicare 5 idee efficaci per aumentare gli iscritti al tuo canale YouTube e a scoprire interessanti spunti creativi per le Storie Instagram. Che ne dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *