5 idee per aumentare gli iscritti su YouTube

Nel 2018, le statistiche ci dicono che YouTube può vantare 24 milioni di utenti attivi al mese. E ci riferiamo solo all’Italia, perché nel mondo il totale sale a oltre un miliardo e mezzo di persone. Bastano questi dati per intuire l’importanza per brand e creativi di essere presenti su questo social network. Ma come aumentare gli iscritti su YouTube per ampliare la portata del pubblico che guarda i tuoi video?

Si parte sempre dalla parolina magica: contenuti di qualità. Senza, non si va lontano. Ormai avrai giustamente imparato a memoria il ritornello “Content is the King”, no? Prima di produrre video interessanti, però, è necessario decidere quali contenuti mostrare e organizzarli in una struttura che invoglia gli utenti a seguirti. Proprio come si fa quando si stabilisce il piano editoriale di un blog.

Creare un canale aziendale YouTube è un’opportunità unica per fare storytelling e raccontare il brand, o magari per aiutare gli utenti a usufruire dei tuoi prodotti con video tutorial, o semplicemente per intrattenerli. E allora approfittane, incrementando l’audience del tuo canale con queste 5 idee da implementare subito nella tua content strategy sulla piattaforma social di video.

 

1. Ottimizzazione SEO

Per aumentare gli iscritti su YouTube, la SEO, vale a dire l’ottimizzazione per i motori di ricerca, è un aspetto da curare con molta attenzione. Dopo aver individuato le parole chiave più cercate (e pertinenti al video) con Google Keyword Planner o altri tool simili, dovrai usarle per rinominare il file descrivendone il contenuto.

Dopo aver caricato il filmato sulla piattaforma, dovrai inserire le keyword con naturalezza nella descrizione e nel titolo. Per quest’ultimo, ricorda di scriverle all’inizio perché per Google hanno più importanza le parole posizionate nella parte iniziale. È utile anche inserire i sottotitoli e creare playlist.

 

2. Video ads YouTube

Conosci il tuo pubblico? Chi sono i tuoi potenziali clienti? Se hai seguito i nostri consigli su come profilare le buyer persona, ne saprai abbastanza per scegliere la tua audience in base a sesso, età, interessi e località nei tuoi annunci video YouTube. Sponsorizzare i tuoi contenuti è un’ottima idea per aumentare visualizzazioni e iscritti, con la possibilità di selezionare solo i formati di annuncio che fanno per te.

 

3. Invio newsletter

Pur tra tanti pregi, il social network di video non consente ancora di inviare notifiche agli iscritti al proprio canale quando viene pubblicato un nuovo filmato. O meglio, sono le persone a scegliere se ricevere o meno notifiche sul rilascio di nuovi video.

C’è un altro modo per avvisare i tuoi iscritti su YouTube: una bella mail. Inviare newsletter può aiutarti anche a ridare slancio a contenuti meno recenti, ma comunque validi. Non hai un database? Puoi fare un po’ di lead generation offrendo agli utenti risorse utili come ebook, guide o infografiche in cambio del loro indirizzo email.

 

4. Condivisione sugli altri social

I video sono il grande trend sui social, amatissimi dalle persone. Addirittura c’è chi prevede che, entro il 2020, questi contenuti rappresenteranno ben l’80% del traffico Internet totale.

Chiaro, no? Condividi i tuoi filmati sugli altri social come Facebook o Twitter e chiedi ai tuoi fan di iscriversi al tuo canale, vedrai che apprezzeranno.

 

5. Analisi e monitoraggio

Analisi e monitoraggio con il social media listening non devono mancare mai. Che performance hanno i tuoi video? Consulta i dati statistici di YouTube per avere info precise su visualizzazioni, commenti, condivisioni, tempo di visualizzazione, sorgenti di traffico, dati demografici degli iscritti e altre utili statistiche che possono eventualmente indicarti nuove vie da seguire.

Non solo video, c’è un altro grande trend che si è affermato negli ultimi mesi: scopri come usare Instagram per far crescere il tuo business!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *